Coronavirus, de Lillo: «Turismo dell’olio da salvare, ripensando gli eventi»

Un secolo per nonna Albina: gli auguri della comunità trinitapolese
2 Maggio 2020
Coronavirus, le ordinanze del sindaco di Feo: «Ecco come riprendere dopo il lockdown»
18 Maggio 2020

TRINITAPOLI – «Saremo presenti alla prossima assemblea nazionale di Città dell’Olio per affrontare i temi di stretta attualità legati agli effetti del virus sul turismo dell’olio». La coordinatrice regionale ed assessore alle Attività produttive di Trinitapoli, Antonietta de Lillo, commenta così l’esito del primo coordinamento regionale virtuale dell’associazione Città dell’Olio.

Ieri pomeriggio i delegati dei 34 Comuni pugliesi aderenti hanno sviscerato in videoconferenza l’immediata ricaduta del Covid-19 sul calendario di eventi e sulla promozione turistica del territorio legata all’olio. Tante le incertezze, ed una serie di eventi da ripensare, alla luce delle esigenze di distanziamento sociale e contenimento del contagio: «Il prossimo 30 giugno a Roma non sappiamo ancora se potremo essere presenti di persona o in videoconferenza nazionale – avverte la presidente de Lillo – ma siamo comunque già al lavoro per rimodulare i programmi delle iniziative. Con la garanzia dell’aria aperta e del rispetto delle norme, ad esempio, immaginiamo di confermare la tradizionale camminata tra gli olivi in autunno, anche a Trinitapoli».