Protezione civile, settimana nazionale celebrata a scuola

Carmosina, di Feo: «No alla demagogia ambientalista pre-Regionali»
11 Ottobre 2019
Agricoltura, lunedì alle 10.30 conferenza stampa per presentare la terza “Camminata tra gli olivi”
19 Ottobre 2019

TRINITAPOLI – Prosegue fino a sabato la “settimana della Protezione civile” di Trinitapoli, nell’ambito dei 7 giorni di celebrazioni nazionali, dal 13 al 19 ottobre.

Martedì mattina, l’istituto comprensivo “Garibaldi – Leone” ha ospitato, sul sagrato antistante il plesso di Via Pirandello, una dimostrazione di pronto intervento, alla presenza delle terze classi della scuola diretta da Roberta Lionetti. Con lei, il suo vice Mimmo Putignano, il sindaco Francesco di Feo, il vicesindaco ed assessore delegato alla Protezione civile Maria Iannella, il consigliere comunale Ludovico Peschechera, il comandante di Polizia locale Giuliana Veneziano. In prima fila, le associazioni di volontariato del territorio, a cominciare dalla Avs Casaltrinità della presidente Antonietta De Rosa.

«Lo scopo dell’iniziativa – spiega Peschechera – è quello di promuovere tra i cittadini l’adozione di comportamenti consapevoli e di misure di autoprotezione, oltre a favorire l’informazione alle popolazioni sugli scenari di rischio, le buone pratiche da adottare e la conoscenza sulla moderna pianificazione di protezione civile, soprattutto alla luce delle novità introdotte con il decreto legislativo n. 1/2018».

nuovacomunicazione

Nel corso della mattinata di martedì, dimostrazioni e prove pratiche di pronto intervento, coi ragazzi della “Garibaldi – Leone” parte attiva ed interessata. «Questa amministrazione – ricorda Iannella – per la prima volta ha istituto un assessorato alla Protezione civile, a testimonianza dell’attenzione prestata al tema dell’intervento e dei comportamenti da tenere in situazioni critiche. Dal 2016 è in vigore il Piano di emergenze, sperimentato già in diverse occasioni di crisi metereologiche e telluriche. Ma occorre andare oltre: tra gli studenti. Per questo abbiamo pensato di celebrare questa “settimana nazionale della Protezione civile” nelle scuole. Un esperimento interessante e di successo».