“Anima Christi”: religiosità e partecipazione con Violante Placido

Settimana santa: riti, comunità partecipe e la Madonna Violante Placido
10 Aprile 2019
Lega, Tiritiello è il nuovo segretario cittadino
10 Aprile 2019

TRINITAPOLI – L’evento clou Settimana santa è la rappresentazione in Piazza Umberto I mercoledì 17 aprile: alle 20.30 Violante Placido sarà protagonista dell’opera teatrale “Anima Christi, Passione di Nostro Signore”.

Scritta e diretta da Gerardo Russo, è un viaggio emozionale nel percorso biblico, attraverso linguaggi attuali e di impatto sociale: immigrazione, violenza sui minori e diversità. Brani accompagnati dalle coreografie di Anna Ilaria Davvanzo.

La parte “musical” è affidata al celebre attore Graziano Galatone, interprete principale di “Notre Dame de Paris” di Riccardo Cocciante, accompagnato dal coro
ed il cast di attori composti dai ragazzi  del liceo “Staffa”, del comprensivo “Garibaldi – Leone”, del circolo didattico “Don Milani” e della Parrocchia di Santo Stefano.

Nei panni di Maria, la bravissima e bellissima Violante Placido, la cui prima apparizione avverrà in largo Vittorio Veneto, durante la Via Crucis cittadina, al momento dell’incontro e del bacio tra Gesù e sua madre.

Prologo in conferenza stampa mattutina a Palazzo di Città alle 11.30, alla presenza dei protagonisti d’eccezione, Placido e Galatone. A sera, poi, la suggestiva rappresentazione.

«La trattazione di temi sociali – commenta l’assessore alle Politiche sociali, Maria Iannella – rappresentano un’occasione ulteriore per sviluppare riflessioni condivise con la comunità cittadina, unendo in un abbraccio cultura, religione e problematiche attuali e stringenti».

«Il fascino dei riti pasquali – osserva l’assessore alla Cultura, Marta Patruno – , coniugato con la presenza di un’ospite illustre come la Placido, con la partecipazione di tutta la comunità, ancora una volta sensibile al richiamo dell’amministrazione ed attiva per la comunità Gli ingredienti ci sono tutti, compresa l’innovativa proposta del teatro a cielo aperto».