Provincia, ad Albore la fascia blu. Al Pd quella di Miss Sconfitta

2 Novembre, ampia partecipazione per commemorare i defunti
3 Novembre 2018
4 novembre, di Feo: “Sempre grati alle Forze armate”
4 Novembre 2018

TRINITAPOLI – Il Partito Democratico trinitapolese, già primatista di sconfitte elettorali, incapace di esprimere un solo candidato per la Provincia, si scopre voce autorevole e critica, contro l’attuale sistema elettorale dell’Ente di secondo grado.

Questi dilettanti della politica nostrana, inclini al pettegolezzo più spicciolo, puntano il dito contro il neo eletto consigliere provinciale Mino Albore, ignorando che sia espressione civica dell’amministrazione di Francesco di Feo.

Annamaria Tarantino lo sa che la Provincia, così come è concepita oggi, è stata disegnata da un certo Graziano Delrio? Lo sa che costui era un ministro del Pd? Lo sa che il Pd (anche lei ha cambiato molte casacche dai tempi di Alberto Del Corral ad oggi) sarebbe il suo partito?

Sul ruolo da comprimarie delle donne, comprendiamo il disappunto della consigliera Tarantino alla quale non è stato offerto neppure (o solo) quello.

In ultimo, all’improvviso e solo perché di Feo ne chiede le dimissioni secondo un ragionamento politico, il Pd di Trinitapoli difende il presidente della Provincia, Nicola Giorgino… Strano. Trinitapoli è chiusa nei suoi confini, mah! A noi risulta un consigliere provinciale ce l’ha: Mino Albore. Sulle spartizioni delle poltrone, gli esperti indossano la maglia del Pd. E, quando non si mettono d’accordo, quelle sedie se le lanciano addosso.

Albore dal 31 ottobre porterà la fascia provinciale, rappresentando Trinitapoli. Tutta, non solo la parte che lo ha eletto. Né per lui la fascia è un ossessione. Piuttosto crediamo lo sia per chi da una vita si candida, ma vince sempre quella di Miss Sconfitta.