Patruno candidata alla Camera, Trinitapoli acclama Fratelli d’Italia

Il saluto del sindaco al nuovo Vescovo
19 Febbraio 2018
Cultura, Patruno: “Ecco un milione di euro per la nostra biblioteca comunale”
26 Febbraio 2018

TRINITAPOLI – Pienone alla presentazione ufficiale della candidata alla Camera dei Deputati Marta Patruno a Trinitapoli. Per l’assessore alla cultura del Comune ofantino, giovedì, c’erano davvero tutti: dal sindaco Francesco di Feo a tutti i vertici regionali e provinciali di Fratelli d’Italia. Lo stesso primo cittadino trinitapolese da poche settimane ha aderito al partito di Giorgia Meloni, dove già erano confluiti gli assessori Emanuele Losapio e Marta Patruno. In un auditorium dell’Assunta gremito sono stati diversi i messaggi lanciati dai candidati di Fdi. Erano presenti tutti quelli del listino proporzionale alla Camera Marcello Gemmato (coordinatore regionale di Fdi), Stella Mele di Barletta, Raimondo Lima (coordinatore provinciale Bat-Fdi) di Trani, più il candidato al Senato Gianvito Casarella di Cerignola.

SEGRETARIO | Ad introdurre la serata l’assessore Losapio, segretario cittadino di Fratelli d’Italia, che ha presentato la candidatura della collega Marta Patruno: «Il nostro è un partito che crede nei giovani del nostro territorio -spiega Losapio-. Marta Patruno è consigliera comunale dal 2011, già tra le donne più suffragate a soli 23 anni. Dato confermato per il secondo mandato amministrativo, dove è stata confermata con 566 preferenze, risultando con l’altro assessore Maria Grazia Iannella (597 voti), tra le donne più suffragate di sempre a Trinitapoli. Da cinque anni è assessore e lo fa con grande passione per la nostra città ed è una risorsa per l’intera comunità. La sua è una candidatura di servizio per riuscire a creare un rapporto diretto con Marcello Gemmato e gli altri candidati del listino per far compiere un salto di qualità al nostro territorio».

PATRUNO | Convinta nell’esprimere le proprie idee la Patruno ha ringraziato il coordinatore regionale Gemmato per l’opportunità data: «Mi sono messa a disposizione del partito perché questa è una sfida importante per l’Italia intera -dice l’assessore alla cultura-. Sono cresciuta da quando avevo 19 anni nel partito di Alleanza Nazionale ed in Azione Giovani con l’assessore Emanuele Losapio, poi nel 2011 la grande sfida con il sindaco Francesco di Feo che ha creduto in me nel candidarmi per la prima volta a Trinitapoli. I risultati gli hanno dato ragione, con lui è iniziata questa fantastica avventura al servizio della mia città. Quando il partito mi ha proposto la candidatura ne sono stata onorata ed ho accettato senza pensarci su due volte. Fratelli d’Italia è una speranza per l’Italia, il programma di Giorgia Meloni è molto chiaro: occorrono interventi e nuove leggi per la famiglia, le imprese, i professionisti e chi in questi anni è stato vessato da un governo di sinistra non eletto dal popolo. Rispecchia completamente il nostro modo di esserci approcciati alla politica: sempre dalla parte di chi soffre e lotta per restare sul nostro territorio. Siamo giovani, liberi, onesti e decisi che sanno cosa vogliono fare per il bene della nostra Italia».

GEMMATO | A salutare favorevolmente la candidatura di Marta Patruno il coordinatore regionale e capolista alla Camera Marcello Gemmato. «Marta è una risorsa per il nostro partito, dove Trinitapoli è diventato un feudo abbastanza importante con l’adesione sua, dell’assessore Emanuele Losapio, dopo l’ingresso del sindaco Francesco di Feo. Gli esempi di buona amministrazione non possono che farci piacere, ecco perché siamo convinti che i risultati si vedranno e io mi metto a disposizione di questa comunità, perché questo è un momento importante per l’Italia intera e bisogna cercare di raggiungere il miglior risultato possibile per evitare governi d’inciucio o il caos nel caso in cui dovesse vincere il partito della protesta».

IL SINDACO | A chiudere la presentazione il sindaco di Trinitapoli Francesco di Feo: «In queste settimane mi sono trovato realmente in una famiglia, il voto a Fratelli d’Italia è quello utile perché bisogna difendere la nostra nazione da quello che sta succedendo negli ultimi anni. Marta è una risorsa importante della mia amministrazione, l’unità del mio gruppo lo si vede dalla presenza di tutta la maggioranza indistintamente dai partiti che la rappresentano. La forza dei 12 consiglieri comunali è quella che ci fa amministrare con grande lealtà e ci fa andare avanti da sette anni dove il nostro comune ha raggiunto risultati importantissimi per il nostro territorio. L’obiettivo è quello di portare il centrodestra alla vittoria a Trinitapoli e in Italia, per questo io, Marta ed Emanuele e i consiglieri della mia lista civica Rinascita Trinitapolese, non collegati agli altri partiti di centrodestra, appoggeremo Fratelli d’Italia. Gli altri appoggeranno i rispettivi simboli. Per la nostra amministrazione è il momento di fare il salto di qualità e quello lo si può fare con persone corrette come Marcello Gemmato che sarà il nostro punto di riferimento in parlamento dopo il 5 marzo. C’è bisogno di più sicurezza per il nostro territorio, le nostre imprese non ce la fanno ad andare avanti schiacciate da una pressione fiscale asfissiante, i nostri valori sono sempre più calpestati, ecco perché bisogna votare convintamente Fratelli d’Italia e sono convinto che la mia città risponderà a questa chiamata importantissima per l’Italia intera».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.