Cultura, di Fidio: “Due gratuità per aprire a tutti il ‘Teatro in Cartella’”

Forza Italia: “Giorno del Ricordo, testimonianza di identità”
14 Feb 2016
Verde, Minervino: “Potature nei viali principali, riprendono regolarmente le manutenzioni”
17 Feb 2016

teatro

TRINITAPOLI – “Abbiamo messo a disposizione due gratuità per ogni laboratorio di ‘Teatro in Cartella’”. L’annuncio porta la firma dell’assessore alla Cultura, Eugenio di Fidio, dopo l’inaugurazione del progetto di Bollenti Spiriti, lo scorso 10 febbraio.

Nell’Auditorium dell’Assunta, mercoledì scorso è stata presentata la prima scuola di teatro a Trinitapoli, risultata vincitrice dell’Avviso Pubblico per le organizzazioni giovanili della Regione Puglia denominato ‘Laboratori Urbani Mettici Le Mani’. Scopo dei laboratori, scoprire giovani talenti che sappiano via via stimolare la cittadinanza con attività di intrattenimento sempre al passo coi tempi e con i diversi gusti del pubblico. Tre le fasce d’età previste dal progetto: 6-11 anni, 11-14, 15-over 25.

“Le gratuità previste – spiega l’assessore di Fidio – saranno indirizzate a soggetti provenienti da famiglie disagiate ed indigenti. Si prova così, sia pur in maniera limitata, ad aprire le porte del teatro attivo a tutti. Un modo per fare cultura, apprendere e socializzare. E siamo convinti che da questi laboratori possa uscire davvero qualche talento trinitapolese”.

I corsi cominceranno il primo marzo, suddivisi in incontri di 2 ore settimanali, dopo scuola o lavoro. Per iscriversi o prenotare il colloquio informativo, basta inviare una mail all’indirizzo info@teatroincartella.it, oppure telefonando al numero 327.0749774, o ancora recandosi fisicamente il lunedì o giovedì (dalle 15 alle 18.30) al Centro di lettura Globeglotter (partner del progetto) in via Staffa.

“Non possiamo che sostenere progetti di questo genere – commenta il sindaco Francesco di Feo, presente alla presentazione di mercoledì – perché oltre allo studio degli stili espressivi propri del teatro, le lezioni schiudono un mondo di comunicazione linguistica e non verbale di sicuro interesse, tanto per chi intenderà poi, dopo questo corso, approfondire il percorso teatrale, tanto per chi vorrà semplicemente impadronirsi di codici comunicativi che servono anche nella vita familiare, nel lavoro e nella quotidianità di ciascuno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.