Agricoltura, Minervino: “Anche il distretto irriguo 17 avrà la sua acqua”

Agricoltura, meeting Gal sabato alle 18.30: vino tradizione, cultura e futuro
7 Ott 2015
Maltempo, Minervino: “Stamattina prontamente ripristinata la viabilità sulla Sp 63”
15 Ott 2015

vicesindaco andrea minervino_

TRINITAPOLI – Finalmente gli agricoltori del distretto irriguo 17 avranno la loro acqua. È quanto emerso dal tavolo tecnico dello scorso 29 settembre in Regione, dove si è affrontato il tema del rinnovo dell’autorizzazione allo scarico dell’impianto di depurazione a servizio del territorio di Trinitapoli.

L’Acquedotto pugliese, alla presenza del vice sindaco di Trinitapoli Andrea Minervino, ha puntualizzato come malgrado la fine dei lavori siano restate ancora alcune eccezioni ai limiti tabellari, dovute a scarichi anomali. Dal Consorzio di Bonifica della Capitanata, rassicurazioni sui provvedimenti tesi a rendere le acque idonee alla irrigazione dei campi. Stessa disponibilità dalla Regione, anche con la collaborazione dell’Asl Bat.

Il regolamento prevede l’utilizzo delle acque reflue affinate, anche per l’irrigazione delle colture da consumare crude, purché si usino sistemi irrigui a goccia, che evitino cioè il contatto diretto delle acque recuperate con i frutti e le parti eduli delle colture. “Una prassi ormai consolidata – spiega Minervino – . Sarà compito nostro, come Comune, non appena si potrà partire con l’affinamento, organizzare incontri e dibattiti con gli agricoltori, al fine di informare ed illustrare le tecniche di utilizzo delle acque reflue per scopi irrigui, come previsto dal regolamento regionale”. L’auspicio del vice sindaco Minervino, ora, è che entro la prossima stagione irrigua si attivi la stazione di affinamento: “Come amministrazione comunale – aggiunge – forniremo la massima collaborazione per intensificare i controlli sulla rete fognaria di competenza, per eliminare il fenomeno degli scarichi abusivi”.

“Aspettiamo che l’Autorità idrica pugliese predisponga il piano degli investimenti e della gestione del sistema di recupero e riutilizzo delle acque reflue – commenta il sindaco Francesco di Feo – . Intanto salutiamo con favore, e per questo ringraziamo, la collaborazione dell’Aqp e del Consorzio di Bonifica. Insieme, a breve termine si potrà assicurare l’acqua agli agricoltori del distretto irriguo 17”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.