Lavoro e politiche giovanili

05_politiche giovanili

 

Fondamentale importanza rivestirà l’istituzione, attraverso fondi del Ministero della Funzione Pubblica, di uno sportello unico per imprese artigianali, commerciali, industriali, turistiche e agricole. Si incentiverà la lotta contro la disoccupazione giovanile con interventi mirati a far accrescere l’attività imprenditoriale esistente nel nostro territorio.

Attiveremo una task-force per il lavoro e per l’imprenditorialità giovanile, con risorse umane e professionalità anche esterne alla pubblica amministrazione, in modo da informare costantemente i giovani sulle opportunità presenti nel panorama legislativo a favore della imprenditorialità giovanile. Si incrementeranno iniziative volte alla promozione di un vero Patto per il Lavoro con istituti bancari, associazioni, sindacati, enti di formazione e ordini professionali per rimuovere gli ostacoli finanziari e burocratici nella fase iniziale di sviluppo e di pianificazione dell’iniziativa imprenditoriale.

Una particolare attenzione verrà prestata ai progetti relativi allo sviluppo di impianti di biotecnologie ed energie rinnovabili nonché alla promozione di stages formativi e professionalizzanti presso aziende agricole, artigianali e turistico – alberghiere per quei giovani che dopo la scuola dell’obbligo intendono formarsi in uno dei suddetti settori.