Ambiente ed ecologia

09_ambiente

 

Interventi di miglioramento ambientale | I temi delle risorse energetiche e dello smaltimento dei rifiuti saranno oggetto di particolari attenzioni, anche nell’ambito dell’azione orientata dalla Regione e della operatività delle aziende operatrici del settore. Costante monitoraggio su elettrosmog e salubrità dell’aria e delle falde acquifere, con tolleranza zero nei confronti di ulteriori malcostumi inquinanti.

Rifiuti | Dopo aver esteso il servizio “porta a porta” a tutto il territorio della città ed aver portato la percentuale della raccolta differenziata dal 9,8% al 60% è necessario continuare con una nuova politica dei rifiuti. È necessario occuparsi dei “nuovi rifiuti” (toner, batterie, materiale elettronico, ecc.) a partire dagli uffici pubblici. Passeremo dal sistema di raccolta differenziata attuale, a un sistema di raccolta integrata incentivando in modo energico il recupero quanto più integrale possibile. Nuovi “ecopunti” e stazioni ecologiche (anche mobili ed elettroniche) favoriranno la raccolta. Una corretta commisurazione della parte variabile della tariffa e norme chiare assicureranno di sanzionare i comportamenti non consentiti attraverso controlli più frequenti anche con associazioni ambientaliste allo scopo autorizzate. Favoriremo gli acquisti ecologici (green public procurement) a partire dagli uffici comunali, dando priorità ai prodotti realizzati con materiali riciclati. Con apposite campagne di comunicazione, si punta a ridurre l’uso di materiali da imballaggio ed a promuovere una crescente sensibilizzazione sul tema a partire dalle scuole.

Efficientamento | Anche il settore energetico verrà monitorato con uno studio approfondito sugli attuali consumi energetici delle strutture comunali e pubbliche e si interverrà con un appropriato Piano Energetico per eliminare inefficienze e sprechi ricorrendo alla tecnologia disponibile, ed altresì, a fonti di energia rinnovabile.

Aria | L’azione che dovrà essere messa in atto è quella di rendere responsabile il singolo cittadino nell’utilizzo del mezzo privato. Prima di imporre limitazioni del traffico ci adopereremo per far raggiungere un comune senso di responsabilità per la qualità dell’aria che tutti respiriamo. Questo fine, sicuramente difficile da raggiungere, potrebbe comunque essere ottenuto tramite campagne specifiche di informazione e con progetti mirati.

Continueremo ad incentivare la realizzazione di costruzioni sostenibili da un punto di vista ambientale e mirate al risparmio energetico (legge regionale n°13) che darà come risultato minor emissione di gas serra in atmosfera (CO2).