Chi è Francesco di Feo

sindacoPrimogenito di Nicola di Feo e Maria Giovanna Visaggio, Francesco nasce il 25 settembre 1971 a Taranto, dove il papà, trinitapolese, è impiegato presso l’Inadel. Nel 1975 si trasferisce a Trinitapoli.

Frequenta il Liceo classico di Trinitapoli (dal 1985 al 1989), e si iscrive nel 1990 alla Facoltà di Giurisprudenza, presso il neonato ateneo di Foggia, sede distaccata di Bari. Discute la tesi di laurea col compianto professor Giovanni Piomelli, sulla rilevanza civile degli Enti religiosi, comprendente un paragrafo sulle Confraternite di Trinitapoli.

Sin da tenera età frequenta la Chiesa dei padri Cappuccini – Convento dei Monaci, dove diventa presidente dei Cordigeri e componente del direttivo della Gifra, gioventù francescana, oltre che dell’associazione Amici di San Francesco.

Nel 1997 assolve l’obbligo di leva militare, a Potenza e Bari. Nel 2005 avvia lo studio legale di cui tutt’oggi è titolare. L’anno successivo, nel 2006, sposa Lidia Lionetti, da cui nascono due figli: Nicola ed Emanuele.

Consigliere della neonata Provincia Bat, nel 2009, diventa vicepresidente del Consiglio.

Nel 2011, alle Comunali del 15 e 16 maggio, diventa sindaco della sua Trinitapoli, alla guida della lista civica Rinascita Trinitapolese, rompendo una lunga egemonia amministrativa della sinistra.

Durante il mandato da sindaco, ricopre anche il ruolo di presidente Unione dei Comuni e di vicepresidente del Patto territoriale. Impegnato nel sociale, anche come presidente dei probiviri dell’associazione di volontariato per la difesa dei disabili, è avvocato esperto nel settore del contenzioso Inps, Inpdap, Inail ed è stato segretario dell’associazione forense di Trinitapoli.