“Cibo tra cultura e benessere”, domani alle 10 presentazione al liceo Staffa

Sviluppo, de Lillo: “Le terme di Trinitapoli, tra sogno e realtà”
13 aprile 2018
Rifiuti, di Feo: “Nuovo cda per provare a salvare Sia”
18 aprile 2018

TRINITAPOLI – “Cibo tra cultura e benessere”: è questo il tema del progetto di alternanza scuola-lavoro, che verrà presentato domani nel corso della conferenza stampa alle 10, presso la sala Arancio del Liceo Staffa. Nell’occasione, il sindaco Francesco di Feo firmerà il protocollo di intesa con il Centro di istruzione per adulti.

“Cibo tra cultura e benessere” è un progetto che vede interessati oltre agli studenti della IV A del liceo di Trinitapoli, anche il Comune, il Museo archeologico degli Ipogei e l’associazione culturale Tautor.

CONFERENZA STAMPA E APPUNTAMENTI | Dopo la conferenza stampa di presentazione domani, appuntamento a domenica 22 aprile alle 10, quando l’auditorium dell’Assunta aprirà le porte all’incontro “Cibo per la mente, cibo per il gusto, cibo per il cuore”. A seguire, alle 11.30 visita guidata e degustazione dei prodotti tipici locali (offerti dagli sponsor) presso il vicino Museo archeologico degli Ipogei.

“Il progetto è ambizioso – spiega l’assessore Patruno – perchè il dirgente scolastico Carmine Gissi ha inteso coinvolgere tutta la cittadinanza, che si è mostrata disponibile a questa sollecitazione, a cominciare dalle aziende locali che collaboreranno per le degustazioni”.

SCUOLA-LAVORO TRA CULTURA E TERRITORIO | “Il percorso formativo ha fornito la possibilità di dare una forma concreta alle nostre conoscenze – spiega in una nota a nome della IV A lo studente Angelo Maria Andriano – , uscendo dalla dimensione astratta ed intangibile, sostanziandole di competenze che permettono la diffusione e la fruibilità della cultura oltre i muri scolastici”.

Con la guida della docente Franca Musciolà, il percorso formativo coinvolge, oltre ad Andriano, altri 15 studenti del liceo Staffa: Giovanna Curci, Nicola D’Alessandro, Alyssa De Rosa, Miriam Di Biase, Giuseppe Dipace, Jacopo Landriscina, Ruggiero Lionetti, Francesca Lo Russo, Carmen Logoluso, Pia Maltone, Federica Giovanna Marchiselli, Paola Napoletano, Letizia Rosaria Palmieri, Angelica Picca, Ilaria Cinzia Rinelli. Al loro fianco, l’archeologa Mariangela Lo Zupone, responsabile del Museo Archeologico degli Ipogei di Trinitapoli.

“Svilupperemo il tema dell’alimentazione nell’Età del Bronzo, l’Epoca romana e l’Età contemporanea – spiega Andriano – , analizzando la dieta mediterranea, patrimonio culturale internazionale”.

Né l’esperienza resta un semplice esercizio scolastico di approfondimento: “È stato anche un modo di sviluppare competenze fondamentali nel mondo del lavoro – continua lo studente della IV A – : gli studenti hanno compreso come organizzare effettivamente un evento, coinvolgendo il territorio, in modo aggregante, utilizzando tutte le forme di comunicazione, da quelle classiche a quelle attuali legate ai social”.

Comments are closed.