Cultura, Patruno: “Un anno di eventi e sviluppo nella città smart”

TRINITAPOLI – Servizi confermati, ma anche eventi e poli di attrazione e sviluppo, passando per una città sempre più “smart”: sono le direttrici dell’Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, guidato da Marta Patruno, in serbo per i trinitapolesi nel 2018.

SERVIZI POTENZIATI ALLE SCUOLE | “Saranno confermati tutti i servizi collegati al mondo della scuola – assicura l’assessore alla Pubblica Istruzione – : cedole per i libri delle elementari, contributi per i testi delle medie, il trasporto scolastico e la biblioteca, ormai polo di attrazione culturale della città”. Nel 2018 si ripeterà il fortunato esperimento della mensa alle scuole primarie, per fasce Isee: “Chi ha meno pagherà meno”.

Il bilancio di previsione 2018/2020 ha aumentato le risorse disponibili, attraverso una razionalizzazione e rimodulazione della spesa, a cominciare dall’efficientamento energetico, che quest’anno vedrà protagonista la scuola Don Milani. Istituto per istituto, sono stati rivisti all’insegna del risparmio i contratti con Telecom, migliorando i servizi: “Stiamo per portare la fibra ottica in tutti i luoghi pubblici – spiega Patruno – , a cominciare da tutti gli istituti comunali della città, al Comune, al Comando dei vigili urbani e della Protezione civile. È una vera rivoluzione nella velocità per garantire più servizi ai nostri concittadini di tutte le età”.

VERSO UNA CITTÀ SMART | In corso di valutazione, “un’operazione a costo di zero per portare il wifi libero nei parchi e nelle zone più frequentate, dopo l’esperimento di Piazza Santo Stefano: “Stiamo provando a fare di Trinitapoli una città smart – rivela la giovane Patruno – ed a misura di cittadino per efficienza dei servizi erogati”.

MAT, APRE IL PRIMO PIANO | Fondamentale il ruolo della cultura, come volano di sviluppo. Nel 2018, mentre proseguiranno i lavori al Parco degli Ipogei, nei primi mesi sarà aperto il primo piano del Museo archeologico di via Marconi. “Con l’inaugurazione nel febbraio 2015, al piano terra – fa sapere Patruno – siamo riusciti ad ospitare e mostrare i reperti della prima fase di utilizzo degli Ipogei, quelli dell’invocazione alla dea della fertilità. Da quest’anno, anche coi fondi della campagna di crowdfunding 2016/2017 (#mostriamoliatutti), sarà possibile anche l’esposizione dei ritrovamenti legati al rito funerario”. Il progetto Ypogea metterà in rete il Mat con le altre strutture museali della Bat, lungo un percorso culturale e di promozione, anche in vista della ricaduta prevista per il 2019, quando la vicina Matera sarà Capitale della Cultura. Nel frattempo il Museo sarà aperto a corsi mirati per gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado, per promuovere la conoscenza degli Ipogei anche tra i trinitapolesi.

PROGRAMMAZIONE DEGLI EVENTI | Tanti, gli eventi culturali già programmati e da programmare per Trinitapoli. “Ci sono progetti collegati – aggiunge l’assessore – che sono in cantiere e che saranno realizzati nei prossimi mesi: manifestazioni collegate alla Shoah e alla Giornata della Memoria a gennaio, mentre a febbraio ci sarà modo di ricordare le Foibe. C’é stata la possibilità di programmare, attraverso un avviso pubblico, tutte le manifestazioni programmate nel 2018. Con l’Esercito Italiano è in progettazione un evento per la celebrazione del fondatore e primo direttore della banda nazionale, il Maestro Amleto Lacerenza di Trinitapoli. Non sarà trascurata un’estate culturale diversa dagli altri anni, dove l’amministrazione avrà un’attenzione particolare per tutti cittadini di Trinitapoli”.

TURISMO E CULTURA VERSO LO SVILUPPO | “Turismo e cultura devono intersecarsi per riuscire a trovare un nuovo canale di sviluppo della cittaà”, avverte Patruno. L’amministrazione comunale parteciperà ancora al progetto regionale dei blogger, per ospitare giornalisti specializzati nel settore del turismo e dell’enogastronomia per la promozione del territorio.

Il Museo degli Ipogei e il Parco archeologico saranno messi in vetrina all’interno della prossima Borsa Internazionale del turismo di Milano del prossimo 11-12 e 13 febbraio.