Ambiente, Tedesco: “Ecco il nostro 2018 per rifiuti e verde pubblico”

TRINITAPOLI – Tari invariata, nuovo contratto Aro all’orizzonte e appalto sul verde pubblico. Questo il percorso tracciato dal bilancio di previsione 2018/2020 in materia di ambiente a Trinitapoli. Il documento finanziario approvato lo scorso 27 dicembre definisce il viatico, come immaginato dall’assessore Giustino Tedesco, al netto delle recenti campagne propagandistiche delle opposizioni.

NESSUN AUMENTO TARI | Da settimane, la polemica divampa per mano delle sinistre (casalina e sanferdinandese), ma Tedesco chiarisce ogni dubbio: “Nessun aumento Tari. E il Piano economico finanziario è lo stesso dell’anno precedente”. Insomma, in ciò che il Comune di Trinitapoli ha riconosciuto a Sia Srl nel corso del 2017 c’è soltanto in più “l’aggravio dei costi legato al trasferimento dei rifiuti a Grottaglie, Foggia e Contrada Paglia”, riferisce Tedesco, a proposito dei viaggi dell’immondizia per lavorazione, conferimento in discarica o inceneritura, dopo che il ritardo sul VI lotto di Forcone Cafiero ha reso momentaneamente satura la struttura complessa di proprietà del Consorzio Bacino Fg 4. Da 1,3 milioni del 2016, a 1,6 milioni del 2017.

CONAI, TRA FATTURE E PROSPETTIVE | “In assenza di fatture che provino il mancato ricavo Conai per la fallita vendita di rifiuti da riciclare – avverte Tedesco – , quello per i costi di trasferimento sarà l’unico aggravio che corrisponderemo a Sia”. Il ricavo Conai sarà gestito come Comune: “È già oggetto di appalto l’installazione di isole ecologiche automatizzate che, a fronte di compenso in denaro, favoriranno tra i cittadini il miglioramento della qualità dei rifiuti pregiati, aumentando in futuro le entrate Conai”. Quanto al nuovo contratto d’Aro, sarà sottoscritto solo dopo l’oramai imminente ingresso della Regione nella gestione impiantistica di Sia Srl, con Aseco Spa, e dopo il pronunciamento del Consiglio di Stato sulla transazione sentenziata dal Tar la scorsa estate.

STOP ALL’ABBANDONO DI RIFIUTI | Sullo sfondo, la caccia ai cittadini indisciplinati, pochi ma dannosi: “Nella programmazione appena conclusa – fa sapere Tedesco – è stato previsto l’acquisto di foto trappole per riuscire ad arginare uno dei reati commessi più frequentemente nelle periferie di Trinitapoli, l’abbandono dei rifiuti, intensificando controlli e sanzioni contro chi sporca la città. Nel breve periodo sono stati assunti e saranno ancora assunti vigili ausiliari a tempo determinato. Un modo di educare anche le giovani generazioni a far rispettare le regole, investendo il ricavato in sicurezza stradale e illuminazione ove serva”.

VERDE PUBBLICO: NUOVA GARA | Anche sul fronte del verde pubblico aumenteranno gli investimenti. “A breve – annuncia l’assessore Tedesco – sarà indetta una nuova gara per l’espletamento del servizio. Nel capitolo destinato a questo servizio sono stati inseriti 115mila euro, proprio per dare un’inversione di rotta rispetto agli ultimi anni segnati dai sacrifici finanziari, per riuscire a salvaguardare il verde pubblico e rilanciarlo”.