Scuola, di Feo: “Rischio sismico e primo soccorso per responsabilizzare anche i giovanissimi”

Protezione civile, seminario teorico e pratico con gli studenti sul rischio sismico
6 dicembre 2017
Natale, al via in biblioteca la rassegna di letture sotto l’albero
9 dicembre 2017

TRINITAPOLI – Non solo informazioni sul rischio sismico per i ragazzi dell’istituto comprensivo Garibaldi – Leone. Il seminario di martedì mattina presso l’auditorium dell’Assunta ha visto l’Associazione volontari soccorritori di Trinitapoli illustrare alla giovanissima platea i rudimenti del primo soccorso.

Dopo la parte riservata alla Protezione civile, sul come comportarsi in caso di evento sismico (curata dal responsabile provinciale di Pc, Gianni Detrizio, e dall’assessore al ramo, Maria Iannella), la Avs guidata da Antonietta Derosa ha mostrato agli studenti l’interno di una ambulanza, appositamente messa a disposizione per la visita e la dimostrazione pratica.

Con gli altri volontari – spiega il consigliere comunale, Ludovico Peschechera – abbiamo illustrato i presidi contenuti all’interno di un mezzo di primo soccorso, e soprattutto come vengono utilizzati, durante il frenetico frangente del trasporto in ospedale”. Operazioni di disostruzione delle vie aeree (la manovra di Heimlich) e massaggio cardiaco, con tanto di dimostrazione pratica, consentendo anche ai bambini di toccare con mano le apparecchiature, che sempre più spesso, usate con prontezza ed oculatezza, consentono di salvare vite umane. “I bambini – precisa Peschechera – sono stati particolarmente attratti dalle potenzialità pratiche del defibrillatore in dotazione della ambulanza visitata, al pari del pallone di Ambu, l’apparecchio espandibile che agevola la ventilazione in presenza di difficoltà respiratorie”.

Una mattinata sicuramente dal forte valore didattico e pratico”, assicura il sindaco Francesco di Feo, presente all’evento con dirigenti, docenti e studenti dell’istituto comprensivo. “I bambini sono stati interessati tanto all’informazione sui rischi sismici ad opera della Protezione civile – continua il primo cittadino – quanto dal momento a cura dell’Avs. Con la collaborazione dell’assessore Iannella e del consigliere Peschechera, ma anche della dirigente Roberta Lionetti e dal coordinatore di Pc Detrizio, siamo riusciti ad affrontare temi importanti e seri che riguardano la vita dei cittadini, senza spaventare i bambini, anzi interessandoli e responsabilizzandoli, trasferendo un messaggio chiaro: ciascuno di noi può essere determinante per salvare una vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.