Protezione civile, sabato simulazione sismica in adesione al progetto “Seismic Bat 2017”

iannella

TRINITAPOLI – Anche Trinitapoli sarà allertata sabato prossimo, per la simulazione sismica “Seismic Bat 2017”, organizzata dalla Protezione civile della Regione Puglia, d’intesa con la Prefettura Barletta Andria Trani e in collaborazione con il Dipartimento nazionale della Protezione Civile.

L’evento va ad attuare la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2014 sulla “Programma nazionale di soccorso per il rischio sismico”.

Durante tutta la giornata del 7 ottobre, Barletta fungerà da centro di coordinamento per l’emergenza per una scossa di terremoto di magnitudo 6.5. Lo scenario ipotizzato, quello di città devastate dai sismi, come purtroppo avvenuto con preoccupante frequenza negli ultimi anni in Italia. Dalla segnalazione, il Sistema regionale di Protezione Civile attiverà ogni sua componente: la Prefettura Bat riunirà il Centro di coordinamento Soccorsi, la Regione Puglia riunirà il Comitato Operativo Regionale d’Emergenza presso la Sezione Protezione Civile, i Comuni della Bat attiveranno i Centri Operativi Misti e i Centri operativi comunali. Così, partiranno i soccorsi, da quelli ospedalieri a quelli di accoglienza in un campo per gli sfollati. In ciascuno dei 10 Comuni della Bat sperimenteranno concretamente l’attuazione dei propri piani di emergenza.

Si tratta di una esercitazione – puntualizza l’assessore comunale alla Protezione civile, Maria Iannella – quindi i cittadini non dovranno preoccuparsi. Durerà dalle 9 della mattina alle 8 della sera, in collaborazione anche con le associazioni di volontariato e le strutture sanitarie che operano sul territorio. Ma è un’occasione per collaudare ogni ingranaggio della macchina dei soccorsi che si attuerebbe in caso di necessità”.

Nella giornata di ieri, a Trinitapoli, lezione ad hoc ai capi settore del Comune, con la partecipazione della stessa Iannella, del consigliere delegato Ludovico Peschechera e del responsabile provinciale della Protezione civile, Gianni De Trizio.

Per la prima volta Trinitapoli è coinvolta in un percorso di crescita della Protezione civile – commenta il sindaco Francesco di Feo – nel campo della prevenzione, in questo caso organizzandoci a fronteggiare un fenomeno sismico di portata considerevole. Ringrazio l’assessore Iannella, sempre attenta e propositiva rispetto ai temi della prevenzione. A fine dicembre scorso abbiamo approvato per questo un piano di emergenza, sulla base degli indirizzi del Dipartimento nazionale della Protezione civile. La legge 100 del 12 luglio 2012, accanto alle attività di previsione e prevenzione dei rischi, soccorso delle popolazioni e superamento dell’emergenza, specifica meglio come ulteriori attività necessarie ed indifferibili anche quelle volte al contrasto dell’emergenza e alla mitigazione del rischio”.