Consiglio, Iannella: “Marrone avrà le sue risposte nei tempi stabiliti, ma delle offese risponderà alla magistratura”

TRINITAPOLI – “Siamo stanchi della politica delle offese, delle aggressioni verbali, della delazione, delle congetture, mai basate su regole e fatti”. Maria Iannella risponde al consigliere comunale di minoranza, Francesco Marrone, dopo la pubblicazione di un video, successivo al Consiglio comunale di questo pomeriggio.

Nel corso dell’adunanza, l’esponente del Movimento 5 Stelle aveva interrogato verbalmente l’assessore alle Politiche sociali, in merito ad un fatto di cronaca recentemente balzato all’attenzione della comunità. L’assessore, recependo la legittima interrogazione, si era riservata in aula di produrre risposta scritta e dettagliata, per soddisfare la curiosità di Marrone. Quest’ultimo però, neppure il tempo di andar via dal Palazzo di Città, aveva diramato un videomessaggio, ancora una volta (le offese del pentastellato negli ultimi mesi non si contano più) infarcito di toni che non appartengono alla politica ed alla dialettica: “Sono stata accusata di non aver risposto per chissà quale ragione – chiarisce Iannella – ma l’accusatore ignora i regolamenti, che concedono all’interrogato un tempo di risposta differita. Ogni delucidazione tra l’altro gli sarà fornita, sempre da regolamento, per iscritto. Non vedo il problema. Eppure, chi ignora le regole, non sa far a meno di offendere a livello personale, anche sull’età e sparare a zero. La peggiore maleducazione che mortifica e avvilisce. Basta. È da troppo tempo che va avanti così e a nulla servono gli inviti alla moderazione anche verbale. Ora legga pure la risposta all’interrogazione, ma dei suoi comportamenti potrebbe rispondere direttamente alla magistratura”.