Consiglio, Piticchio (Fi): “Importante seduta sul rispetto istituzionale. Pesanti le assenze”

Consiglio, sì all’unanimità al rispetto reciproco come base della democrazia
25 maggio 2017
Sanità, Iannella: “Area di sgambamento e lotta al randagismo”
30 maggio 2017

20170524_172350

TRINITAPOLI – “Ringrazio a nome di Forza Italia l’intero Consiglio comunale, Nicoletta Ortix, per aver voluto porre l’accento su una questione che dovrebbe essere scontata, ma che evidentemente non lo era: il rispetto nella dialettica democratica”. Il coordinatore azzurro, Carmelo Piticchio, commenta la seduta di ieri pomeriggio, in cui a Palazzo di Città è stato approvato un ordine del giorno che invita i membri delle istituzioni a comportamenti consoni al ruolo.

La discussione, terminata con un voto unanime dei presenti, era scaturita dopo le offese sessiste tramite Facebook che nelle scorse settimane il consigliere del Movimento 5 Stelle, Francesco Marrone, aveva rivolto alla consigliera Pd Anna Maria Tarantino ed alle attiviste Maria Andriano e Filomena Bruno. Se la replica da parte di Marrone alla inevitabile polemica era stata peggiorativa della situazione, la discussione era arrivata ai piani più alti della politica regionale. Né quella esternazione era la prima da parte dell’incauto consigliere pentastellato, abituato a scivoloni mediatici di singolare sterilità.

“Ieri in Aula erano presenti i consiglieri di maggioranza e la sola Tarantino per la minoranza – osserva Piticchio – . Assenti gli altri, Movimento dei Cavalli (col solo Donato Piccinino che ha inviato una missiva giustificativa) e soprattutto proprio Marrone. Avremmo gradito che la discussione lo vedesse partecipe, magari per scrivere la parola fine alla vicenda, con sincere scuse senza se e senza ma. Niente. Assenti. A testimonianza di come alcuni non ritengano opportuno discutere, adottare e rispettare un codice etico di comportamenti, come quello del Consiglio di ieri”.

Le polemiche nate sui social finiscono poi in piazza, nella piazza reale e non virtuale, in cui ciascuno si fa un’idea propria dell’accaduto: “Trinitapoli chiede di elevare il livello di discussione – ammonisce Piticchio – e di affrontare, ciascuno nel suo ruolo, i problemi del territorio. Indugiare in offese e assenze strategiche non porta a nulla, se non a creare tensioni. I presenti ieri lo hanno ben compreso. Gli assenti dovranno adeguarsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.