Bilancio, ok del Consiglio al previsionale che ridisegnerà la città

20170314_143202

TRINITAPOLI – “È il frutto di una programmazione intensa avviata negli scorsi mesi, che vedrà nei giorni prossimi l’attuazione attraverso una serie di provvedimenti inseriti all’interno del bilancio pluriennale 2017/2019”. Così l’assessore Emanuele Losapio commenta il Bilancio di previsione approvato martedì in Consiglio comunale, basato su razionalizzazione delle spese e grandi opere pubbliche.

LAVORI PUBBLICI | Un piano di rifacimento delle strade è già stato presentato e vedrà investimenti programmati per 230mila euro nell’anno 2017 e 300mila nel 2018. Nei prossimi due esercizi finanziari, l’amministrazione si è prefissata di realizzare quella grande manutenzione stradale richiesta a gran voce dalla città. Una delle opere programmate è quella dell’illuminazione della pista ciclabile che costeggia le Saline. Un gioiello durante il giorno e utilizzato dalla stragrande maggioranza dei cittadini di Trinitapoli e non solo, che si potrà sfruttare anche nelle ore notturne. Tra le opere più importanti vi è il completamento del Parco archeologico degli Ipogei e l’avvio al termine della campagna di crowfounding dell’allestimento del secondo piano del Museo. È stata messa in cantiere la costruzione della nuova piscina comunale, la ristrutturazione del campo da calcio comunale, il completamento di Masseria Scarola, la riqualificazione della palestra san Pietro e il completamento delle urbanizzazioni all’interno del quartiere Unrra Casas.

URBANISTICA | “Redigere ed approvare il nuovo Piano Urbanistico Generale”. Per Losapio, è questo l’obiettivo da centrare nel settore dell’urbanistica. A dicembre 2016, l’atto di indirizzo verso il Pug. Nei prossimi 3 anni il nuovo strumento urbanistico mirerà a superare i limiti e i vincoli imposti dal piano regolatore generale vigente. “Nei prossimi mesi sarà destinata un’area al turismo attraverso una variante al Prg – spiega il giovane assessore – , da approvare in Consiglio. Poi penseremo a costruire strutture per la ricezione turistica, termali, spa alla moda, su terreni di proprietà del demanio comunale. Saranno accatastate tutte quelle opere che in passato non lo sono state grazie ai fondi messi a disposizione di questo bilancio”.

AGRICOLTURA E VERDE PUBBLICO | Promozione del territorio e dei prodotti della nostra terra restano i cardini principali. In realtà ci si è già mossi nei primi giorni dell’anno per riuscire a programmare ed essere presenti con i frantoi casalini alla manifestazione olearia Olio Capitale 2017 di Trieste. Una vetrina importante che ha messo in luce quello che è uno dei prodotti più importanti del territorio. Nei due capitoli dedicati ad agricoltura e promozione dei prodotti tipici si proverà a confermare quanto di buono è stato fatto negli ultimi anni. L’ufficio è al lavoro per organizzare corsi per patentini per fitofarmaci, per le macchine agricole e per dare l’opportunità a tutti gli agricoltori di avere un punto di riferimento sul territorio. Tuttavia non si può non tener conto dell’affiancamento istituzionale alla Sagra del Carciofo, riconosciuta ormai su tutto il territorio provinciale e anche regionale. In programmazione c’è anche un evento collegato al vino, sarà una sorpresa per questa estate e sicuramente andrà a completare quel ciclo collegato ai prodotti principali della nostra terra: uva, olive e carciofi e ai propri derivati.

VERDE PUBBLICO | A breve sarà fatta una nuova gara per l’espletamento del servizio di manutenzione del verde. Nel capitolo destinato a questo servizio sono stati inseriti 120mila euro.

SICUREZZA | Rimpinguare l’organico della Polizia municipale con 2 nuove assunzioni. A ciò, si aggiunge il potenziamento strumentale: è stato messo in preventivo l’acquisto di foto-trappole per riuscire ad arginare uno dei reati commessi più frequentemente nelle periferie di Trinitapoli che è quello dell’abbandono dei rifiuti. C’è la volontà di colpire chi sporca la nostra città, per questo sarà intensificato il controllo del territorio. Nell’attesa, sono stati assunti e saranno ancora assunti vigili ausiliari a tempo determinato. Parte del ricavato dalle entrate delle contravvenzioni sarà investito sulla nuova segnaletica della città e sulla sicurezza stradale.

TRIBUTI | “Proveremo a ridurre la pressione fiscale man mano, potenziando gli accertamenti, sperando in adeguate politiche nazionali”. Losapio è convinto: “Con l’esternalizzazione dei tributi minori e l’accertamento coattivo, si può garantire più entrate e una lotta all’evasione più dura”.

SCUOLA E PUBBLICA ISTRUZIONE | Nel settore della scuola e della pubblica istruzione, confermati tutti i servizi. In più, è allo studio un progetto sperimentale per la mensa alle scuole primarie. Saranno reperite risorse, attraverso una razionalizzazione e rimodulazione della spesa, che l’ufficio farà nelle prossime settimane. Ci sono due progetti importanti di ristrutturazione delle scuole che andranno a compimento, sia per la ristrutturazione del plesso Lombardo Radice che presso la sede centrale dell’istituto Garibaldi-Leone di via Pirandello. Verso una scuola 2.0, si stanno rivedendo i contratti con Telecom Italia, si sta per portare la fibra ottica in tutti gli istituti scolastici. Non solo la fibra ottica sarà allargata a Palazzo di Città, al comando dei vigili urbani e della protezione civile. Una sorta di rivoluzione nella velocità per garantire più servizi ai nostri concittadini e anche ai nostri ragazzi. Si sta valutando attraverso un’operazione a costo di zero di portare il wi-fii libero nei parchi della città e nelle zone più frequentate. Per provare a rendere la città un po’ più smart e a misura del cittadino del futuro.

CULTURA E TURISMO | Diventa fondamentale il ruolo della cultura e degli eventi culturali già programmati e da programmare per Trinitapoli. Già nel mese di gennaio 2017 – spiega Losapio – quest’amministrazione si è impegnata in un progetto culturale con sfondo sociale, collegato alla dipendenza dalla droga, che ha avuto risalto sulle cronache locali e regionali. Ma che ha avuto un impatto forte nelle scuole”. Importante, l’ultima fase, fino al 30 aprile, del crowfounding per la costruzione del primo piano del Museo degli Ipogei. “Potenziare l’offerta culturale – aggiunge – significa anche stimolare un indotto virtuoso di produzione di beni e servizi anche in comparti non prettamente culturali”. Gli Ipogei saranno protagonisti alla prossima Borsa Internazionale del turismo di Milano dal 2 al 4 aprile.

POLITICHE SOCIALI | Malgrado l’esiguità delle risorse a disposizione dell’Ente, l’anno scorso si è riusciti a raddoppiare l’investimento per il finanziamento per il Piano sociale di Zona, che negli ultimi anni ha ricevuto anche premialità (non ultima quella di qualche settimana fa) per l’ottimo lavoro sinergico svolto sul territorio tra le tre città Trinitapoli, Margherita di Savoia e San Ferdinando di Puglia che lo compongono. Il Comune cofinanzia con 100mila euro il Psz, garantendo servizi come il trasporto disabili scolastico e presso il centro Quarto di Palo di Andria, oltre all’assistenza specialistica, quella domiciliare, anche extrascolastica, il centro d’ascolto per le famiglie, l’erogazione di buoni servizio alle scuole primarie. Tutti servizi confermati prevedendo anche un contributo per le spese di viaggio affrontate dalle famiglie per le cure di gravi patologie, il contributo a favore di soggetti indigenti, quelli per gli affitti a famiglie indigenti con figli minori a carico. E ancora, l’erogazione di buoni finalizzati all’acquisto di generi alimentari. Inoltre rispetto all’anno scorso sono stati inseriti fondi per attività di socializzazione, socio culturali di oltre 10mila euro, che vanno ad aggiungersi a quelli già programmati nella cultura.

AMBIENTE ED ECOLOGIA | La pulizia delle periferie è alla base di un bando pubblico programmato sfruttando un finanziamento regionale. Sul tema ambientale collegato all’eco-sistema del territorio, l’amministrazione guidata da Francesco di Feo parteciperà ad un progetto collegato alla biodiversità e allo sviluppo della fauna all’interno della Zona umida. L’ambiente collegato al turismo è uno degli obiettivi che vogliamo raggiungere provando a sfruttare il nostro territorio che ha delle ricchezze uniche e dei paesaggi suggestivi (soprattutto nella parte delle vasche del sale e della zona umida) da far invidia a molti. Sulla raccolta rifiuti, con un’invidiabile soglia di raccolta di differenziata che oscilla intorno al 60%, si punta a realizzare delle isole ecologiche mobili e Ecopunti, per riuscire a garantire una sorta di ristoro attraverso una raccolta differenziata di alta qualità.

UNA NUOVA ERA | “Dopo l’ok della giunta, quello dell’Aula consigliare il 14 marzo rappresenta un piccolo record – sottolinea il sindaco di Feo – di cui devo ringraziare l’assessore Losapio, subito in partita già dalle primissime battute del suo mandato, ma in generale tutta la giunta, che ha saputo organizzare e programmare. E un grazie va alla dirigente del settore Economico finanziario, Maria Rosaria Marrone, in rappresentanza di tutti gli uffici, il cui lavoro ha riscontrato l’ok del revisore dei conti, Maurizio Mazzeo. Nel quinquennio che ci lasciamo alle spalle, abbiamo dovuto risanare i conti di una pesante eredità trovata nel 2011, riuscendo ad evitare il dissesto finanziario nel 2015. ora, questa città nel 2017 tornerà ad assumere personale, a contrarre mutui, a rifare le strade, a ridisegnare un futuro che noi immaginiamo roseo per tutti i cittadini trinitapolesi. La nostra è un’amministrazione che vuole provare a misurarsi con altre realtà socialmente ed economicamente più avanzate. Un’amministrazione improntata, sì al rigore della spesa, ma anche propulsiva nella valorizzazione del territorio visto nel suo insieme e non più delineato da confini. Approvando questo bilancio di previsione abbiamo gettato le basi per iniziare questo percorso e sono convinto che il prossimo triennio sarà uno dei più floridi per Trinitapoli”.