Sociale, 623mila euro per la lotta alla povertà e per l’inclusione

mife

SAN FERDINANDO – Oltre 623mila euro al Basso Tavoliere, per garantire l’attuazione di un Piano nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Ad aggiudicarseli, il Comune di San Ferdinando di Puglia, che aveva presentato richiesta progettuale entro lo scorso settembre. Il fondo servirà a tutto l’ambito territoriale del Piano sociale di Zona che comprende anche Trinitapoli e Margherita di Savoia.

L’importo complessivo è di 623.443 euro, direttamente dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, che ha istituito un fondo denominato «Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale», al quale sono assegnate le risorse di 600 milioni di euro per l’anno 2016 e di 1000 milioni di euro a decorrere dall’anno 2017. Il Piano, adottato con cadenza triennale mediante decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, d’intesa con la Conferenza unificata, individua una progressione graduale, nei limiti delle risorse disponibili, nel raggiungimento di livelli essenziali delle prestazioni assistenziali, da garantire su tutto il territorio nazionale per il contrasto alla povertà.

In particolare, il Pon “Inclusione” prevede negli Assi 1 e 2 di supportare la sperimentazione nei territori di una misura nazionale di contrasto alla povertà assoluta, basata sull’integrazione di un sostegno economico (sostenuto con fondi nazionali) con servizi di accompagnamento e misure di attivazione di tipo condizionale. Gli interventi sono rivolti ai beneficiari del Sostegno per l’inclusione attiva e al rafforzamento dei servizi loro dedicati, coerenti con gli indirizzi nazionali.