Provincia, di Feo e Minervino: “Venerdì posa della prima pietra del nuovo liceo”

Minervino

TRINITAPOLI – Posa della prima pietra del nuovo liceo classico: venerdì alle 11, l’avvio della cerimonia, alla presenza del presidente facente funzione della Provincia Bat Giuseppe Corrado, del consigliere provinciale e vicesindaco Andrea Minervino e del sindaco Francesco di Feo.

“Il progetto porta la data del 2004 – spiega il consigliere Bat Minervino, che ha sbloccato e seguito l’iter dal 2014 ad oggi – quando ancora eravamo sotto l’egida della Provincia di Foggia. Ma l’esigenza di un nuovo plesso scolastico per lo ‘Scipione Staffa’ è stata a lungo trascurata negli uffici di Palazzo Dogana, fino al passaggio di Trinitapoli alla nuova provincia Bat, nel 2008. Di lì si è dovuto far ripartire un percorso, che ha visto la sua accelerazione negli ultimi due anni. Il sindaco, già consigliere provinciale, ha voluto la costruzione di questo istituto, combattendo 5 anni in Provincia come consigliere e successivamente come sindaco nella conferenza dei sindaci. Oggi, finalmente, arriva questo risultato”.

Entro il 2016, la cantierizzazione, per giungere nel 2018 alla fine dei lavori. In totale, l’Ente Bat spenderà 4,8 milioni di euro per l’istituto di Via Lombardo Radice. L’edificio sarà di quattro piani: seminterrato, piano terra e 2 piani sovrastanti; un auditorium da 150 posti con annessi servizi igienici, depositi e sala macchine; 4 laboratori (uno per piano); una biblioteca (nel seminterrato); ben 22 aule di lezione; uffici, aiuole, verde attrezzato, strade pedonali e carrabili, parcheggio per auto e cicli.

“Per Trinitapoli – commenta il sindaco di Feo – rappresenta una ripartenza nella proposta culturale e formativa, che consentirà agli studenti di operare in un unico plesso, mentre oggi si dividono tra locali comunali e privati. Ma soprattutto questa scuola che sorgerà sarà all’avanguardia, attrezzata, dotata dei migliori confort didattici e strutturali, tali da attrarre pendolari dai comuni limitrofi. Questo vuol dire che Trinitapoli, dopo ani in cui è stata satellite di altre realtà per ragioni di carenze infrastrutturali, comincia a diventare polo di attrazione a 360°, dall’offerta culturale a quella formativa. Il ringraziamento va alla Provincia, ma soprattutto all’impegno costante del consigliere e vicesindaco Minervino, che già mesi fa aveva assicurato la palestra comunale presso il palasport ‘Pertini’ in uso ai ragazzi dello ‘Staffa’, annunciando la posa della prima pietra e l’imminente inizio dei lavori per il nuovo istituto. Impegno e fatti, che meritano plauso e ringraziamento da parte di tutta la città”.